VAFFANCULO.

è assurdo come da quando ho finito le scuole superiori io non mi sia riuscita a far sentire nemmeno praticamente da nessuno dei miei professori,per aggiornarli su cosa faccio,per ringraziarli, almeno i miei preferiti..

quando ci penso mi ricordo che ho il numero nella scheda che non uso più, i più importanti sono già in pensione quindi non saprei come recuperare i loro contatti,

poi più tempo passa più mi blocco, non saprei più come giustificare la mia latitanza, chi crederebbe al fatto che ci penso almeno 4 volte a settimana ma poi non chiamo mai?

e poi capitano cose come quelle di oggi e mi sento una merda come non mai..

non mi sento ruffiana a stare male in questo momento, so bene quanto ci tenevo, e so bene cosa voleva dire aver paura di andar male ad un interrogazione non per il debito ma per paura di deludere colui che riponeva la fiducia nella gente che reputava capace..

non sono mai stata brava a mantenere i contatti con la gente, ammiro chi ci riesce ogni giorno, chissà quanti al mondo credono di non importare nulla per me ( e se ne fregano pure probabilmente) certo che senza dimostrare cosa si prova non si può sempre far affidamento sulla telepatia degli altri.

e con questo chiudo.

12 thoughts on “VAFFANCULO.

  1. Ti capisco….anche a me capita a volte di perdere i contatti con qualcuno, a cui tengo, e poi non riuscire ad avere l’input di farmi nuovamente sentire….e più passa il tempo e meno ho il coraggio di chiamare, scrivere un sms o una mail…. e quando decido di riprendere contatto con qualcuno….mi impongo di farlo in quel momento in quell’istante in cui ci sto pensando….andando anche contro quella piccola partre di me che si rifiuta….ma,altrimenti non lo
    faccio più.
    Quel che ho scritto è solo la mia esperienza personale, puoi prenderlo come un consiglio o no, spero solo che non ti abbia infastidita! t.v.b.

    Bimbaflash

  2. mi spiace se è successo qualcosa di brutto…anche io mi riempo continuamente la testa di buoni propositi per riallacciare rapporti perduti con persone che avevo anche considerato care…i rapporti umani sono davvero complicati😦

  3. mi autocito, tronfiamente: “…questo continuo cartografare i luoghi degli affetti, delle amicizie e degli amori m’ha convinto che la vita ha un senso se vissuta per conoscere gli altri, piuttosto che per venerare sé stessi…”
    E’ ovvio che tutto ha un costo in termini di energia psicofisica e che facciamo sempre delle scelte, stabiliamo un ordine di priorità. D’altra parte la cosa è biunivoca…ma i tuoi professori quanti alunni hanno avuto nella loro carriera? Di molti si ricordano, con alcuni si sentiranno, ma la maggior parte si distacca. Il che è fisiologico, visto che ogni fase della vita ha i suoi incontri e le sue perdite.
    Cos

  4. rizzi certo che ci vediamo presto.

    mariagrazia ma no che non mi infastidisci,anzi, grazie!hehe🙂

    norma lo so..😦

    marina grazie A_A
    ma più che pensare positivo devo soltanto correggermi U_U quello mi farà automaticamente cambiare stato d’animo

    egonemo o sono irapporti umani complicati oppure siamo noi molto pigri è___è

    gichii ringrazio anche te per il sostegno, siete tutti molto gentili A__A anche se non cerco consolazione, spero che sfogandomi scrivendo io un post o l’altro decida di smuovermi

    Utenti Anonimi sono contenta che condividiate le mie sensazioni, ma almeno firmatevi, non mi offenderò è_____è promesso!

  5. mah ti dirò…secondo me alla fine è 50% e 50%…
    molto spesso si sta male perchè non si sente qualcuno, ma occorre anche pensare al fatto che quella persona non ti sta affatto cercando è__é

    per i professori è diverso: hanno appunto molti studenti,o ne hanno avuti, e ben pochi rimangono nella loro memoria.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s